Biografia - Anna Rita Longaroni

Anna Rita Longaroni nasce ad Orvieto, splendida cittadina umbra, dove l'arte è nell'aria e respirarla fin da piccola porta l'artista a sviluppare una grande passione verso tutte le sue forme: dalla musica, alla poesia, al disegno.
La musica fa parte da sempre della sua vita: inizia lo studio del pianoforte all'età di 8 anni, ma, per motivi economici, si vede poi costretta ad abbandonare quello che sente essere il "suo" strumento per indirizzare gli studi verso il flauto traverso nella banda musicale cittadina. In seguito viene ammessa agli studi presso il Conservatorio Briccialdi di Terni dove inizia anche a studiare canto.
Per affrontare i momenti difficili vissuti durante l'adolescenza, autodidatta, sperimenta un proprio linguaggio creativo: con i suoi pennarelli Faber Castel elabora un particolare accostamento di colori caldi e freddi su sfondo nero con cui esprimere le proprie emozioni ed interpretare la realtà ed i sentimenti.
Musica e disegno arricchiscono la sua anima, ma prima l'ingresso nel mondo del lavoro, poi un susseguirsi di eventi significativi, spesso negativi, la allontanano dall'arte.
Inizia così per lei un complicato periodo, arido e buio, che si complica ulteriormente con l'improvvisa scomparsa della madre.
Il grande vuoto interiore che viene a crearsi in quel momento la spinge a riprendere contatto dapprima con la musica ed in seguito con la poesia e il disegno.
Dopo aver iniziato a far parte nel 1998 del coro gospel “The Sound of Soul” e poi nel 2002 del coro polifonico diretto dal maestro Francesco Falcioni, inizia nel 2007 a studiare le percussioni, divenendo nel 2008 corista e percussionista del gruppo "Amico Fragile", tribute band di Fabrizio De Andrè.
Nel 2010 scopre la pittura ad olio ed inizia a dipingere su tela: così accanto alla musica, questa nuova arte diventa ossigeno per l'anima.
Rubando le ore al sonno, durante la notte si rifugia nel suo "laboratorio" per dare vita alle sue creature, che simbolicamente vincono il buio nascendo dal nero della tela.
Spesso l’artista associa una lirica alla tela, esplicitando ulteriormente quanto espresso con i colori.
Nel 2017 l'artista intraprende un personale progetto che la vede esprimere su tela le emozioni scaturite dall'ascolto di brani musicali: primo esperimento di tale progetto è la tela "RISVEGLIO" che nasce sulle note musicali del CD "Awakenign" del gruppo rock (originario di Terni)"Mother Mary Mood".
Nel 2018 crea “PERSONAL SIGNES”, un progetto di piccole tele personalizzate dove si intrecciano lettere e segni zodiacali, che nasce dalle sue particolari capacità calligrafiche coltivate fin da piccola grazie ad un regalo ricevuto dalla zia all’età di sei anni: un piccolo manuale di calligrafia che l’artista serba ancora con amore.
Nel 2019 riprende il progetto di incontro tra musica e pittura, rinominandolo “ PROGETTO M “ e realizzando nuove tele ispirate ad alcuni brani interpretati dall’artista Marco Mengoni.
Così si arricchisce l'intreccio delle sue arti: musica, poesia e pittura si intersecano in opere uniche ed originali che esprimono appieno la sua anima.
Come sulla tela, anche nella vita la positività dei suoi colori prende il sopravvento sul buio delle avversità.

© 2018 BY Valentini Ilaria created with Wix.com

  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • w-flickr